Scuola sci Sciliar 3000
Richiesta non vincolante Prenotare direttamente
Ulteriori informazioni

Storia e sviluppo del comprensorio sciistico Alpe di Siusi

Scoprite le origini e la storia di come l'Alpe di Siusi, l’altopiano più grande d'Europa, divenne una destinazione sempre più popolare per sciatori, sportivi e amanti della montagna

Grazie alla realizzazione della Ferrovia del Brennero nell‘anno 1867, sempre più ospiti hanno scelto l‘Alto Adige come meta delle proprie vacanze, in estate villeggianti agiati e di origine nobili e in inverno appassionati di sci, che arrivavano in treno e in carrozza o a piedi raggiungevano i monti innevati. Ben presto anche l‘eco della bellezza dell‘Alpe di Siusi giunse lontano. Dal 1920 in poi alcuni contadini innovativi trasformarono la propria malga o baita, in baite per gli sciatori, che negli anni divennero dei semplici ristoranti. Nel 1935 venne costruita una funivia che da Ortisei portava all‘Alpe di Siusi, nel 1938 venne messo in funzione il primo impianto di risalita sull’Alpe di Siusi, una slittovia e al tempo stesso venne ultimata la strada che porta a Compatsch. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale si cercò di continuare lo sviluppo dell‘area, con la realizzazione di seggiovie e skilift, le baite per sciatori si trasformarono in confortevoli hotel.
La prima scuola sci fu fondata all‘inizio degli anni ’60.

Nei decenni successivi l‘Alpe di Siusi si trasformò in un vero e proprio paradiso molto amato dai residenti e dai turisti, aumentando purtroppo però anche il traffico automobilistico. Dal 2003 vi è una cabinovia pratica e funzionale che collega l‘abitato di Siusi all‘Alpe di Siusi e in tal modo è stato possibile rendere l‘Alpe di Siusi zona a traffico limitato.

Check out our video channel:
#Ski3000: offre un'esperienza di sci unica con un solo click
Leggi di più
#Ski3000 Specialità